Prosciutto Crudo Online

Miglior Prosciutto Crudo del 2022 – Guida all’acquisto, Classifica e Recensioni

Prosciutto Crudo Online

Il prosciutto crudo è un salume crudo, sottoposto a stagionatura, con la superficie quasi totalmente rivestita e non insaccato.

Questo alimento è costituito dalla coscia di suino dotato sia dell’ossio, sia della cotenna esterna, in quanto necessaria per garantire una conservazione perfetta.

Inoltre, nei punti di taglio, la polpa viene ricoperta di sugna, ovvero il grasso peri renale del maiale.

Parlando invece del metodo di produzione, esso prevede innanzitutto la selezione delle migliori cosce, le quali vengono frollate, salate tramite immersione in salamoia oppure cosparse di sale, messe in pre riposo e riposo.

Terminato il riposo, ogni coscia viene lavata per eliminare tutte le impurità, fatta asciugare all’interno di appositi essiccatoi, coperta di lardo, corretta e messa a stagionare.

La stagionatura può durare dai sei ai quattordici mesi.

Tabella comparativa

1° Classificato

Pregi

Il prodotto contiene solo due ingredienti, ossia coscia di maiale e sale; fantastica idea regalo; ottimo sapore

Difetti

Alcuni clienti ritengono che la quantità di grasso sia eccessiva


2° Classificato

Pregi

Prosciutto ricco di gusto ma mai troppo salato; prodotto privo di conservanti; ottimo rapporto qualità/prezzo

Difetti

Per il prosciutto crudo Pratomagno non sono stati segnalati svantaggi, in quanto ha ampiamente soddisfatto le aspettative di tutti i consumatori


3° Classificato

Pregi

Formato pratico da maneggiare e tagliare, in quanto totalmente privo di osso; ottimo sapore; stagionatura lenta

Difetti

Alcuni clienti ritengono che il prezzo, in proporzione al peso, sia troppo alto


Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior Prosciutto Crudo

Prima di acquistare un prosciutto crudo, al fine di limitare al massimo gli errori, si raccomanda di prendere in considerazione i seguenti due criteri.

1. Presenza del marchio DOP

Grazie al suo inconfondibile gusto delicato e dolce, il prosciutto crudo con il marchio DOP è uno dei salumi più amati sia nel nostro Paese, sia in tutto il modo, tanto che si registrano notevoli esportazioni ogni anno.

Al fine di guadagnarsi questo prestigioso riconoscimento, il prosciutto DOP deve sottostare ai rigidi standard del Consorzio del Prosciutto di Parma, i quali regolamentano l’allevamento dei maiali, il peso delle singole cosce, la colorazione della carne e quant’altro.

2. Aspetto estetico

Alla vista, la carne del prosciutto crudo deve presentare una colorazione rosso scuro, mentre il grasso laterale esterno deve essere bianco lucido e leggermente appiccicoso.

All’interno della polpa possono inoltre trovarsi delle lievi venature adipose, come se formassero una sorta di marmorizzazione.

I Migliori Prosciutti Crudi – Classifica del 2022

Vediamo insieme la classifica completa e le recensioni dei migliori prosciutti crudi che abbiamo testato.

1° – Prosciutto crudo intero con osso Fiorucci

Prosciutto crudo intero con osso con peso pari a 6,25 chili prodotto e distribuito dall’azienda italiana Cesare Fiorucci SPA.

Descrizione prodotto

Confezione contenente un prosciutto crudo intero con osso, un coltello per il taglio più una morsa di sostegno.

La stagionatura minima del prodotto è pari a nove mesi.

Per tagliare correttamente il prosciutto, conviene fissarlo accuratamente sulla morsa e rimuovere la cotenna fino a quando la carne non comparirà alla vista.

Tagliare delle fette comprensive di grasso e cotenna e avvolgere la parte restante all’interno di un panno pulito.

Conservare in un luogo ben areato, asciutto e fresco.

Principali vantaggi
  • Il prodotto contiene solo due ingredienti, ossia coscia di maiale e sale;
  • fantastica idea regalo;
  • ottimo sapore
Principali svantaggi
  • Alcuni clienti ritengono che la quantità di grasso sia eccessiva

2° – Prosciutto crudo Pratomagno

Prosciutto crudo stagionato dodici mesi prodotto dal salumificio nazionale Pratomagno Prosciutti Srl, la cui sede è ubicata a San Giustino Valdarno (AR).

Descrizione prodotto

Prosciutto crudo intero con osso dal peso pari a 7,4 chili e sottoposto a una stagionatura minima pari a dodici mesi.

Il prodotto viene ottenuto esclusivamente dalle cosce dei maiali nati, allevati e macellati nel nostro Paese.

In più, oltre a essere privo di lattosio e glutine, non contiene alcun genere di additivo chimico, colorante e conservante.

I maiali crescono inoltre in un ambiente con aria pura, ricco di vegetazione con il clima ideale.

Principali vantaggi
  • Prosciutto ricco di gusto ma mai troppo salato;
  • prodotto privo di conservanti;
  • ottimo rapporto qualità/prezzo
Principali svantaggi
  • Per il prosciutto crudo Pratomagno non sono stati segnalati svantaggi, in quanto ha ampiamente soddisfatto le aspettative di tutti i consumatori

3° – Prosciutto crudo senza osso DOP Ferrarini

Mezza coscia di prosciutto crudo DOP dal peso pari a tre chili e mezzo.

Il prodotto viene realizzato e venduto dall’azienda italiana Ferrarini, la cui sede è collocata Villa Rivaltella, una località in provincia di Reggio Emilia.

Descrizione prodotto

Prosciutto crudo fatto stagionare all’interno delle cantine ubicate a Lesignano de’ Bagni, così da garantire un risultato finale a dir poco eccellente.

Principali vantaggi
  • Formato pratico da maneggiare e tagliare, in quanto totalmente privo di osso;
  • ottimo sapore;
  • stagionatura lenta
Principali svantaggi
  • Alcuni clienti ritengono che il prezzo, in proporzione al peso, sia troppo alto

4° – Prosciutto crudo Salumificio Artigianale Gombitelli

Trancio sottovuoto da un chilo e tre etti di prosciutto crudo senza osso prodotto dal Salumificio Artigianale Gombitelli, con sede in Toscana.

Descrizione prodotto

Trancio di prosciutto sottovuoto dal gusto semi dolce, caratterizzato da un sapore deciso, proprio come ogni salume toscano che si rispetti.

Il prodotto, dato che si scioglie in bocca, è perfetto per anziani e bambini oppure per tutte quelle persone che riscontrano problemi alla masticazione.

Infine, essendo stato sottoposto a una lunga stagionatura, all’interno dell’ambiente domestico può durare fino a sei mesi, a patto che venga correttamente conservato.

Principali vantaggi
  • Alimento privo di glutine e lattosio;
  • prodotto facile da tagliare e porzionare;
  • bassa quantità di grasso
Principali svantaggi
  • Il prodotto contiene un conservante, ossia l’E252;
  • maiali provenienti dall’Unione Europea

5° – Moretti Salumi Di Tradizione

Coscia di prosciutto senza osso prodotta in Calabria dal Salumificio Moretti.

Ogni coscia ha un peso pari a sette chili e mezzo.

Descrizione prodotto

Confezione contenente una coscia di prosciutto intera, un tagliere in legno più una salsiccia curva dolce.

La coscia, essendo priva di osso, risulta facile da tagliare anche con un semplice coltello, purché ben affilato.

Principali vantaggi
  • Grazie al tagliere e alla salsiccia in omaggio, è possibile realizzare gustosi antipasti e aperitivi;
  • prosciutto privo di lattosio e latticini;
  • strepitoso cofanetto regalo;
  • alimento ricco di proteine ma povero di grassi, soprattutto saturi
Principali svantaggi
  • Per questo prodotto non sono stati scritti lati negativi

Prosciutto crudo: risposte alle domande più comuni

In questa parte conclusiva della guida all’acquisto verranno fornite le risposte alle domandi maggiormente usuali riguardo il prosciutto crudo, in modo che i lettori abbiano una panoramica completa.

Come conservare prosciutto crudo e come conservare prosciutto crudo intero con osso?

Il prosciutto crudo deve essere tenuto in frigorifero a una temperatura di circa quattro gradi, mentre quello intero con osso è bene che venga collocato appeso all’interno di una cantina, in modo che non entri in contatto con polvere e impurità.

Una volta che viene tagliato, si raccomanda di posizionare un canovaccio pulito oppure una garza sulla parte interessata.

Quanto dura il prosciutto crudo affettato in frigo?

Il prosciutto crudo affettato in frigo, se acquistato presso il banco salumeria del supermercato, ha una durata massima pari a due giorni, a patto che venga lasciato all’interno dell’apposita carta bianca, la quale evita il più possibile il contatto con l’aria, acerrima nemica del suddetto prodotto.

Qualora si desiderasse avere un’ulteriore scorta, conviene comprare la versione racchiusa all’interno di vaschette in plastica sigillate, la cui data di scadenza viene riportata proprio sull’etichetta.

Come tagliare prosciutto crudo intero?

Al fine di ottenere dei risultati di successo, si raccomanda di tagliare il prosciutto crudo con l’ausilio di un’affettatrice, poiché solo attraverso il suddetto strumento è possibile realizzare delle fette sottilissime.

Prima di procedere con il taglio, è però fondamentale rimuovere tutte le ossa, in primis la nocetta, che va rimossa incidendo la carne per formare un cono sotto quest’ultima.

Se non si possiede la giusta esperienza, meglio delegare tali operazioni a una persona esperta.

Come utilizzare prosciutto crudo avanzato (come riciclare prosciutto crudo)?

Il prosciutto crudo avanzato può essere utilizzato in mille modi diversi, basti pensare alla preparazione di primi e secondi piatti, ai quali verrà immediatamente regalato un ulteriore tocco di gusto

Prosciutto crudo in gravidanza si può mangiare?

Assolutamente no, in quanto trattasi di un salume crudo e come tale esporrebbe la donna in stato di gravidanza al rischio di contrarre la toxoplasmosi, infezione batterica dannosa per il feto.

Chi ha inventato il prosciutto crudo?

Il prosciutto crudo affonda le sue origini già ai tempi dell’Antica Roma, tanto che tutt’oggi esiste una via chiamata Panisperna, ovvero panis (pane) e perna (coscia di suino).

Ai tempi la popolazione aveva infatti la necessità di conservare a lungo la carne senza farla deteriorare, visto che non ancora non esistevano i frigoriferi.

Inoltre questo cibo, essendo nutriente e facile da trasportare, era perfetto per gli eserciti al fronte.

© 2022 Valtiberinafoodguide.it